Tempo di bilanci

 In PROGETTI
Fra poco più di un mese, il 16 novembre, «La notte di San Lorenzo» spegnerà la sua prima candelina. È proprio volato quest’anno ed è giunto il tempo di fare un primo bilancio. Accanto alla scontata felicità di aver coronato un sogno cullato da tanto, vi è la grande soddisfazione per i riscontri che il mio romanzo ha ricevuto: segnalazioni di merito in alcuni concorsi, la “medaglia d’argento” ad un premio letterario molto stimolante e soprattutto il grande affetto che mi hanno trasmesso i “miei” lettori, che già il solo fatto di scrivere “miei lettori” fa venire le vertigini!

Ora siccome non sono in grado di tenere tutte per me queste coinvolgenti manifestazioni di stima credo sia anche giusto restituire un po’ dell’affetto a chi non ha la possibilità di riceverne così tanto e in così poco tempo e soprattutto a chi non ha l’opportunità di vedere i propri sogni realizzarsi, vivendo una vita costantemente piena di incubi. Mi sono così interrogato («Conscientia mea iterum atque iterum coram Deo explorata» – per usare le parole della Declaratio di rinuncia di Papa Benedetto XVI!) su quale potesse essere il miglior modo per festeggiare questo primo compleanno del mio libro e raggiungere questo obiettivo.

Sono giunto alla conclusione che anziché fare la solita promozione con uno sconto (chi mi segue su Facebook avrà visto tante campagne di questo tipo) sarebbe stato più azzeccato un altro tipo di iniziativa. Visto che non ho i capitali necessari per acquistare quei servizi tanto carini di donazioni attraverso gli SMS (sempre che funzionino bene!), ho pensato di fare così: fino all’Epifania a Pasqua, chiunque acquisterà una copia autografata da questo sito internet contribuirà con 2 euro a progetti di beneficenza che sceglierò nel corso del prossimo anno. Ho già individuato alcune organizzazioni, sia ONLUS non molto conosciute ma sulla cui serietà ci posso mettere la mano sul fuoco (sono gestite da persone che conosco personalmente) che ONG più famose, alle quali destinare una parte dei proventi che incasso dalla vendita dei libri. Il contributo sarà sempre di 2 euro, anche quando ci saranno le promozioni periodiche che spuntano fuori ogni tanto sotto forma di riduzione del prezzo di copertina o di coupon da applicare in fase di checkout (mi spiego meglio: se il libro è in vendita al prezzo di copertina di 17 euro o meno perché c’è una campagna di ribassi, la somma destinata ai progetti umanitari o di cooperazione internazionale sarà sempre di 2 euro!).

Mi è sembrato il modo migliore per restituire l’enorme affetto che ho ricevuto in questo ultimo anno da chi il libro l’ha letto e mi ha incoraggiato sulla strada creativa che ho intrapreso ormai da oltre un decennio. Ovviamente, sempre fedele alla mia formazione lavorativa anglosassone, vi renderò conto delle donazioni che avrò periodicamente effettuato alle ONLUS/ONG e sono certo che sarete felici con me se riusciremo ad aiutare qualcuno meno fortunato di noi.

 

p.s. purtroppo non posso ovviamente intervenire sui margini delle vendite nelle librerie, fisiche e on-line, né sugli ebook venduti. L’unica cosa che posso fare è monitorare le vendite su quei siti, ogni volta che youcanprint me ne darà comunicazione, e devolvere una percentuale (intorno al 25% dei miei diritti d’autore) alle stesse onlus/ong. Vi ringrazio quindi di cuore anche se acquisterete o regalerete «La notte di San Lorenzo» utilizzando le reti librarie che trovate riepilogate in questa pagina

 

Recommended Posts
CONTATTAMI

Per qualunque informazione scrivimi e ti risponderò al più presto possibile.

Not readable? Change text. captcha txt
0
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!